435a puntata TV (22.3.2014)

435a puntata TV (22.3.2014)

Nelle parrocchie della Svizzera si raccolgono le donazioni a favore di Sacrificio Quaresimale e Pane per tutti, le due più importanti organizzazioni di aiuto allo sviluppo promosse dalle Chiese cristiane nel nostro paese. Certo molti progetti di aiuto concernono aspetti pratici e strutture concrete. Tutti riusciamo ad immaginare ad esempio che i soldi possano servire per acquedotti, scuole, allevamenti, o per strutture sanitarie. Più difficili da capire, per noi, sono invece i progetti per la difesa dell’ambiente, della sostenibilità, o dei diritti umani. La complessità dei problemi sociali nel sud del mondo richiede strategie forse difficili per noi da capire, ma alla fine i risultati si vedono!

Per la rubrica “Cieli aperti” siamo al secondo appuntamento con il messaggio quaresimale di Papa Francesco. Ce ne parlano don Rolando Leo e i suoi giovani collaboratori dell’Azione cattolica. Leggi il messaggio integrale del Papa per la Quaresima

I Cantori delle Cime e la Corale Verzaschese sono il piatto forte di una serie di eventi (guarda la locandina), il prossimo fine settimana, per i 30 anni dell’impegno solidale ticinese in Colombia, nella città di Barranquilla. Ve ne abbiamo riferito anche noi, qualche mese fa, con dei servizi che abbiamo realizzato proprio in Colombia. Ma oggi vogliamo parlarvi di festa, con l’Associazione sviluppo comunitario Barranquilla.

414a puntata TV (26.10.2013)

414a puntata TV (26.10.2013)

La cresima è un punto di partenza o un punto di arrivo? Naturalmente ci si domanda come la fede possa essere utile ai giovani. Una domanda che diventa particolarmente attuale nel periodo in cui i ragazzi e i giovani frequentano il catechismo, in vista della cresima. Va detto anzitutto che il catechismo non dovrebbe servire alla cresima in sé, ma alla vita! Comunque, chi ha figli o nipoti sa che l’argomento “cresima” è spesso fonte di discussione. A volte in alcuni gruppi non si trova la strategia giusta per motivare i ragazzi; altre volte invece il cammino è promettente. Nessuno ha la soluzione magica, ma questo non deve diventare la scusa per bloccare l’impegno.

Si festeggiano i 30 anni di Barranquilla! C’è un impegno nella missione della Chiesa anche nella nostra Diocesi portato avanti da alcuni volontari già da diversi anni. La loro decisione di partire per la Colombia diede vita a un progetto che nel tempo si è realizzato, consolidato ed è rimasto nel cuore di molti benefattori, e di tante persone appassionate di missione.

409a puntata TV (23.9.2013)

409a puntata TV (23.9.2013)

Ufficialmente è il primo giorno di autunno ma noi, col servizio in programma, vi ributtiamo in piena estateTorniamo anche oggi ad occuparci di giovani, dopo le puntate sulla Giornata mondiale della gioventù e sul Campo cantonale scout di Dalpe. Un altro “classico” estivo per i giovani, infatti, sono le colonie, dove molti ragazzi della nostra regione prestano servizio come volontari. Ma chi sono questi giovani? Come affrontano questa esperienza e soprattutto quale arricchimento ne ricavano per la loro vita? Abbiamo indagato su questi temi visitando tre esperienze estive molto diverse tra loro, ma molto ricche di valori. Il campeggio di Azione Cattolica a Camperio e Campo Blenio, l’esperienza di Vita Serena a Olivone e la colonia diurna GREST a Breganzona.

394a puntata TV (8.6.2013)

394a puntata TV (8.6.2013)

Si discute molto nella Chiesa cattolica e non solo di un nuovo modo di essere credenti oggi, esploso come fenomeno ecclesiale e sociologico in questi ultimi decenni: i movimenti ecclesiali. Si tratta di gruppi di fedeli che si riuniscono guidati da un ideale comune, da un carisma, e che vivono un legame identitario molto forte tra loro. I movimenti sono un dono per la Chiesa perché portano energie nuove, motivano le persone, offrono percorsi educativi e di sostegno, danno l’occasione a molti di trovare una casa e una missione nel cristianesimo. A volte, come succede per ogni realtà con un’identità forte, emergono alcuni limiti, spesso segnalati: i rischio di un certo esclusivismo, un senso di chiusura o di autosufficienza. Non stupisce quindi che Papa Francesco abbia invitato i movimenti ecclesiali cattolici ad aprirsi, ad uscire da se stessi. Un messaggio forte e attuale, emerso a Pentecoste a Roma, al terzo incontro mondiale dei movimenti ecclesiali. Un messaggio che ha fatto molto riflettere i partecipanti ticinesi a questo evento.

Il secondo servizio di oggi per la rubrica “Pietre Vive” ci porta a Locarno, dove lo scorso inverno ha riaperto le porte la stupenda chiesa rinascimentale di San Francesco, dopo un lungo e laborioso restauro. L’atmosfera del servizio, lo vedrete, è un po’ invernale, ma ci tenevamo a mandarlo in onda prima della pausa estiva.

391a puntata TV (18.5.2013)

391a puntata TV (18.5.2013)

L’ora di religione nelle scuole medie del Ticino è a una svolta. Tra poche settimane termina la sperimentazione in corso e bisognerà decidere se abbandonare nel secondo biennio l’insegnamento gestito dalle Chiese per dare a tutti un’ora di “scienza delle religioni”, oppure se proporre il doppio binario, cioè la scelta tra l’ora proposta dalle Chiese e un’ora gestita dallo Stato.

Con la rubrica “Pietre Vive” andiamo a visitare la chiesa di Calpiogna.

Una Gerusalemme virtuale è invece il tema della rubrica “Visto da Roma”.

386a puntata TV (13.4.2013)

386a puntata TV (13.4.2013)

Oggi ci stupiamo e siamo inorriditi da chi usa la violenza per imporre la sua religione, ma ci sono stati secoli in cui anche i cristiani ricorrevano a questi metodi odiosi. E come anche oggi accade, la religione fu spesso strumentalizzata a fini politici. C’è tutto questo dietro la storia di un prete ticinese di quattro secoli fa, vittima delle lotte tra cattolici e protestanti nella Valtellina del primo Seicento. Si chiamava Nicolò Rusca. Era nato a Bedano, e domenica prossima, 21 aprile, sarà proclamato beato a Sondrio, nel corso di una liturgia a cui parteciperanno anche molti ticinesi, col vescovo Pier Giacomo.

 

Pagina 1 di 11123510...>>