444a puntata TV (24.5.2014)

444a puntata TV (24.5.2014)

Cantano, si divertono, ridono e scherzano, ma quando arriva il momento dello Spirito, sanno reagire nel modo giusto. Taizé: la parola “magica” è funzionata ancora, lo scorso aprile, per 70 giovani ticinesi, in viaggio verso il piccolo villaggio della Borgogna, capitale mondiale della spiritualità dei giovani. Noi li abbiamo seguiti, per capire che cosa attira questi giovani verso un’esperienza forte, e in che modo – soprattutto – l’incontro con la fede ha un impatto poi sulla loro vita concreta.

438a puntata TV (12.4.2014)

438a puntata TV (12.4.2014)

Per aprire la Settimana Santa, la settimana che porta a Pasqua, e quindi alla festa della risurrezione di Cristo, volevamo proporvi quest’anno la storia di una risurrezione di vita. È stato così che ci siamo imbattuti in un cantante: Thomas Valsecchi, in arte “Shoek”, uno dei maggiori esponenti del gospel rap e pioniere di questo genere musicale in Italia. Shoek ci racconta la sua storia: un percorso doloroso, di “miseria morale”, come dice Papa Francesco nel suo messaggio sulla Quaresima. Ma lentamente, in questo duro cammino di vita si è aperta la strada per una luce e appunto per una risurrezione, grazie alla fede. Oggi Shoek gira il mondo con i suoi concerti per portare la propria testimonianza. E con la moglie ha fondato un movimento, il gruppo I.M.S “Impara Medita Servi”, per permettere ai giovani di porre il loro talento al servizio di Dio.

Per la rubrica “Cieli Aperti” ritroviamo don Rolando Leo e i suoi giovani studenti. Siamo alla quinta puntata di questo percorso quaresimale.

436a puntata TV (29.3.2014)

436a puntata TV (29.3.2014)

In questa puntata i ragazzi e i giovani sono protagonisti e diventano addirittura “maestri nella fede”. Il primo servizio ce li fa incontrare come esperti nell’arte della preghiera. E non uso le parole a caso perché, vedrete, possono dare veramente degli insegnamenti a molti. Nel tempo attuale, con Papa Francesco che risveglia la fede, molti si chiedono come fare per ricominciare, per attivare un interesse che sembrava sopito. Le testimonianze che abbiamo raccolto sono semplici ma argute.

Restiamo sempre nell’ambito della preghiera con un maestro d’eccezione: Papa Francesco. È lui il protagonista oggi della rubrica per i bambini “Ciao Signore”, che ci proporrà tra l’altro la famosa preghiera di Papa Francesco, la preghiera delle cinque dita. Il servizio è di Elisabeth Alli.

Con la nostra rubrica “Cieli aperti” restiamo in compagnia di Papa Francesco perché don Rolando e i suoi studenti ci offrono ancora un approfondimento sul messaggio del Papa per questa quaresima.

425a puntata TV (11.1.2014)

425a puntata TV (11.1.2014)

“Cartoline dal Brasile” – Abbiamo intitolato così il primo servizio di questa puntata, che ci porta a Rio de Janeiro, in una normale mattinata di catechesi, dentro i ritmi frenetici dell’ultima Giornata mondiale della gioventù, lo scorso luglio. In una chiesa di periferia abbiamo incontrato alcuni gruppi di giovani italiani, che ci hanno raccontato – a mo’ di “cartolina – appunto – i sogni, le attese, la quotidianità del loro impegno soprattutto nelle loro parrocchie, nei gruppi che contribuiscono ad animare. È stato un po’ come pensare agli amici a casa, per guardarli sapendo che in mezzo, in quel momento, c’era l’Atlantico, ma che nello stesso tempo il cuore univa tutti. E nelle cartoline, lo vedrete, c’è l’affetto, la passione, la tenacia di portare avanti progetti ed esperienze, in questa epoca di tanti tentativi e di poche certezze.

Nel secondo servizio rimaniamo a Rio de Janeiro, nella chiesa in cui abbiamo agganciato questi giovani italiani per incontrare anche una voce del Brasile più frizzante, quello delle nuove comunità, che hanno portato energia, creatività ed allegria dentro il tessuto ecclesiale tradizionale. Mirela Rocha appartiene alla Comunità cattolica Palavra viva. Ha studiato anche a Lugano, alla Facoltà di teologia, e attualmente è attiva a Palestrina, in Italia, dove la sua comunità ha aperto una casa. A Rio de Janeiro ci ha parlato di come loro vivono l’evangelizzazione.

418a puntata TV (23.11.2013)

418a puntata TV (23.11.2013)

Parliamo di due cantieri a cui il vescovo Pier Giacomo ha dedicato energie e passione. In particolare per quella che è la memoria storica, non solo del cristianesimo in Ticino, ma anche di tanti elementi del vivere sociale, politico e culturale, con i quali la fede, per un qualche motivo, è entrata in contatto. Una memoria, che è passata da trecento a tremila metri di lunghezza. Parliamo del nuovo archivio diocesano e del rinnovato edificio della curia.

Nel secondo servizio andiamo nella chiesa di Gordola dove abbiamo incontrato tre giovani musicisti. C’è chi è alle prime armi e chi ha più esperienza, ma l’Associazione ticinese degli organisti offre a tutti un’opportunità che potrebbe interessare anche altri.

414a puntata TV (26.10.2013)

414a puntata TV (26.10.2013)

La cresima è un punto di partenza o un punto di arrivo? Naturalmente ci si domanda come la fede possa essere utile ai giovani. Una domanda che diventa particolarmente attuale nel periodo in cui i ragazzi e i giovani frequentano il catechismo, in vista della cresima. Va detto anzitutto che il catechismo non dovrebbe servire alla cresima in sé, ma alla vita! Comunque, chi ha figli o nipoti sa che l’argomento “cresima” è spesso fonte di discussione. A volte in alcuni gruppi non si trova la strategia giusta per motivare i ragazzi; altre volte invece il cammino è promettente. Nessuno ha la soluzione magica, ma questo non deve diventare la scusa per bloccare l’impegno.

Si festeggiano i 30 anni di Barranquilla! C’è un impegno nella missione della Chiesa anche nella nostra Diocesi portato avanti da alcuni volontari già da diversi anni. La loro decisione di partire per la Colombia diede vita a un progetto che nel tempo si è realizzato, consolidato ed è rimasto nel cuore di molti benefattori, e di tante persone appassionate di missione.

Pagina 1 di 71235...>>