427a puntata TV (25.1.2014)

427a puntata TV (25.1.2014)

“Cercavamo braccia, sono arrivati uomini”Era il 1965 e Max Frisch, il grande scrittore svizzero, faceva scalpore col suo famoso intervento sul tema dell’immigrazione. Un tema sempre attuale nelle società svizzera – basti pensare all’imminente votazione – e che si tinge di colori sempre nuovi. Potemmo infatti aggiornare ulteriormente la frase di Max Frisch aggiungendo che gli uomini, le donne e persino i bambini che sono arrivati e arrivano, si portano dietro molto spesso anche tutta la loro tradizione spirituale e religiosa. E non di rado rappresentano uno stimolo per le nostre comunità storiche, magari un po’ addormentate. Oggi vogliamo parlare della presenza cristiano – ortodossa in Ticino, che da un piccolo seme di qualche decennio fa, si è trasformata in un albero dalle molte braccia.

418a puntata TV (23.11.2013)

418a puntata TV (23.11.2013)

Parliamo di due cantieri a cui il vescovo Pier Giacomo ha dedicato energie e passione. In particolare per quella che è la memoria storica, non solo del cristianesimo in Ticino, ma anche di tanti elementi del vivere sociale, politico e culturale, con i quali la fede, per un qualche motivo, è entrata in contatto. Una memoria, che è passata da trecento a tremila metri di lunghezza. Parliamo del nuovo archivio diocesano e del rinnovato edificio della curia.

Nel secondo servizio andiamo nella chiesa di Gordola dove abbiamo incontrato tre giovani musicisti. C’è chi è alle prime armi e chi ha più esperienza, ma l’Associazione ticinese degli organisti offre a tutti un’opportunità che potrebbe interessare anche altri.

388a puntata TV (27.4.2013)

388a puntata TV (27.4.2013)

Quando i libri erano un lusso e le immagini una rarità, nell’Insubria del Cinquecento e Seicento, i Sacri monti sbocciarono come una specie di Hollywood della fede! Come quella fondata da Fra Bernardino Caimi, a Varallo, a un tiro di schioppo dal Ticino, in Val Sesia. Il Caimi voleva ricreare una Gerusalemme per le nostre vallate e ci riuscì. E negli scorsi mesi la SUPSI, la Scuola professionale della Svizzera italiana, proprio a Varallo ha messo alla prova i suoi giovani talenti.

387a puntata TV (20.4.2013)

387a puntata TV (20.4.2013)

Chi sarà il prossimo vescovo del Ticino? Per il momento non lo sappiamo ma oggi vogliamo parlarvi di come sono stati scelti e nominati i primi vescovi della diocesi di Lugano, quando a occuparsi del Ticino erano direttamente e in prima persona i Papi. Una pagina di storia, insomma, ricostruita rigorosamente a partire dai documenti con l’aiuto di don Carlo Cattaneo.

“Ciao Signore” l’appuntamento atteso da tanti bambini, e non solo. La nostra Elena, ci parla oggi del Signore dei giorni: la Domenica!


380a puntata TV (2.3.2013)

380a puntata TV (2.3.2013)

Siamo ormai al momento del Conclave e anche noi vogliamo dare un nostro contributo. Un contributo che ci fa conoscere qualcosa del papabile più vicino alla Svizzera italiana, ovvero l’arcivescovo di Milano Angelo Scola. 71 anni, nativo di Lecco, ha studiato anche in Svizzera all’università di Friborgo. Tra pochi giorni a Milano si chiude una mostra dedicata ai 1700 anni dell’Editto di Milano, quando l’imperatore Costantino concesse la libertà ai cristiani. Ma la mostra è stata per il cardinale Scola l’occasione per dibattere anche sul rapporto di oggi tra religioni e società. Oggi piazze e politica discutono di matrimoni gay, adozioni, suicidio assistito… La nostra società è sempre più multireligiosa e colorata. Come dialogare e come trovare insieme le soluzioni etiche migliori, anche con il contributo delle grandi tradizioni spirituali, nel rispetto della laicità e della libertà? Se Scola diventasse Papa, ce lo ritroveremmo molto probabilmente a parlare proprio di questi argomenti.

379a puntata TV (23.2.2013)

379a puntata TV (23.2.2013)

In Europa si contano 764 Madonne nere, collegate ad altrettanti santuari. Come noto, la più celebre delle Madonne nere svizzere è venerata nell’abbazia di Einsiedeln. Ma probabilmente pochi sanno che ce n’è un’altra, con la stessa dedicazione e peraltro pregiata e antica, in Italia e a pochi chilometri dal confine, al centro di una storia dai contorni misteriosi. Il servizio è di Werner Weick.

Vi diremo anche tutto su come partecipare alla Giornata mondiale della gioventù in programma il prossimo luglio in Brasile, a Rio. In studio: don Marco Dania.

Pagina 1 di 51235...>>