446a puntata TV (7.6.2014)

446a puntata TV (7.6.2014)

Migliaia di persone vivono oggi tra noi, ma potevano anche non esserci senza l’intervento di Associazioni come Sì alla vita o l’Aiuto Svizzero Mamma Bambino. Lo avete capito, oggi parliamo dell’impegno di chi vuole fare tutto quanto è in suo potere per accogliere la vita umana nascente, anche in situazioni difficili. Conosceremo tra l’altro l’esperienza di una famiglia dove questo aiuto ha portato risultati concreti e faremo il punto con chi ha scelto questo tipo di impegno, delicato ed esigente, come missione per la sua vita.

443a puntata TV (17.5.2014)

443a puntata TV (17.5.2014)

Adottare un bambino oggi è più difficile che in passato perché le procedure internazionali sono più severe. Eppure c’è ancora anche da noi chi si lancia in questa grande avventura di vita. Oggi vi presentiamo due storie: la prima è un inizio, un germoglio, e la seconda è il frutto di un percorso di adozione. Da una parte abbiamo le speranze di due genitori con il desiderio forte di trasmettere quello che hanno ricevuto. Dall’altra c’è la gioia per un’esperienza riuscita, c’è la gratitudine per un percorso che ha mantenuto le sue promesse.

440a puntata TV (26.4.2014)

440a puntata TV (26.4.2014)

Domenica 26 aprile è stato il giorno della canonizzazione, a Roma, di Papa Giovanni XXIII e di Papa Giovanni Paolo II. Negli ultimi 150 anni la figura del vescovo di Roma è diventata sempre più centrale nel cattolicesimo. In passato non era così, ma oggi è forte nelle gente il desiderio di conoscere meglio i papi ed entrare anche nella loro anima, nei loro pensieri più profondi. Si spiega in questo modo il fenomeno “diari”, emerso con forza dapprima con Papa Roncalli, con il famoso “Giornale dell’anima”, ma ora anche con Papa Wojtyla, con la pubblicazione del suo diario spirituale, già apparso in polacco lo scorso febbraio, e ora atteso anche in italiano. Che cosa lega questi percorsi interiori all’elemento più fresco dell’attuale pontificato, cioè i tweet di Papa Francesco? Abbiamo incontrato lo storico Alberto Melloni e la sociologa Chiara Giaccardi.

438a puntata TV (12.4.2014)

438a puntata TV (12.4.2014)

Per aprire la Settimana Santa, la settimana che porta a Pasqua, e quindi alla festa della risurrezione di Cristo, volevamo proporvi quest’anno la storia di una risurrezione di vita. È stato così che ci siamo imbattuti in un cantante: Thomas Valsecchi, in arte “Shoek”, uno dei maggiori esponenti del gospel rap e pioniere di questo genere musicale in Italia. Shoek ci racconta la sua storia: un percorso doloroso, di “miseria morale”, come dice Papa Francesco nel suo messaggio sulla Quaresima. Ma lentamente, in questo duro cammino di vita si è aperta la strada per una luce e appunto per una risurrezione, grazie alla fede. Oggi Shoek gira il mondo con i suoi concerti per portare la propria testimonianza. E con la moglie ha fondato un movimento, il gruppo I.M.S “Impara Medita Servi”, per permettere ai giovani di porre il loro talento al servizio di Dio.

Per la rubrica “Cieli Aperti” ritroviamo don Rolando Leo e i suoi giovani studenti. Siamo alla quinta puntata di questo percorso quaresimale.

430a puntata TV (15.2.2014)

430a puntata TV (15.2.2014)

Nascere accolti dalla fede: la toccante esperienza di due mamme felici. Nella nostra redazione è arrivato in questi giorni un bel fiocco rosa e il collega Federico Anzini ne ha approfittato per farsi raccontare da sua moglie Anita emozioni e pensieri sbocciati con la nascita di Elisa. Ma non saranno gli unici personaggi di questo servizio, che vuole entrare nel miracolo della vita.

Andiamo intanto in un’altra famiglia, quella dei frati cappuccini del Convento di Lugano. Per la serie “Pietre Vive”, Chiara Gerosa ci porta oggi a conoscere le specialità di questa oasi dello Spirito. Solo un muro divide l’ideale francescano dalla frenesia della città.

Con l’ultimo servizio andimo molto lontano, in Ciad, nel cuore dell’Africa, dove la Chiesa ticinese accompagna da tempo un progetto missionario. Dopo anni di lavoro è stata da poco inaugurata la nuova scuola della parrocchia di Mbikou. Era il 19 gennaio scorso e ce ne parla il vescovo Pier Giacomo che ha partecipato all’evento con due altri ticinesi: don Marco Castelli e Athos Medici.

428a puntata TV (1.2.2014)

428a puntata TV (1.2.2014)

Mettersi al servizio degli anziani può diventare una vera vocazione, come è accaduto vent’anni fa a un tecnico elettronico di Mendrisio, che con la sua famiglia ha accolto la sfida di una vita nuova, come diacono permanente. Don Emilio Devrel ha una storia incredibile. Origini turche, è nato da un’antica famiglia cattolica di Istànbul, traccia di quel grande mosaico multiculturale e multireligioso che era l’antico impero ottomano. Le vicende dei genitori lo portano in Svizzera e qui arriva la chiamata al diaconato. Nella Chiesa cattolica esistono uomini sposati che diventano diaconi, – si dice “diaconi permanenti”, cioè per sempre, per vivere un ministero, cioè un servizio forte, in particolare nel campo sociale. È una vocazione che altre diocesi nel mondo hanno ampiamente sviluppato, ma che in Ticino andrebbe forse rilanciata.

E da una vocazione di oggi passiamo a una vocazione di ieri, con un famoso racconto del Vangelo, illustrato per noi da Sofia Libotte. Per la serie “Alberi della bibbia”, eccovi il Sicomoro!

Qualcuno è rimasto forse un po’ scioccato nei giorni scorsi sentendo Papa Francesco affermare che Internet è un dono di Dio. Ne parlava nell’ambito del messaggio in vista della giornata dei media, il prossimo maggio. E in attesa che fra una decina di mesi anche la Svizzera italiana, con le altre regioni del paese, lanci un nuovo sito internet di informazione, ecco che cosa si sta facendo al quotidiano cattolico del Ticino: il Giornale del popolo (www.gdp.ch).

Pagina 1 di 91235...>>