337a puntata TV (5.5.2012)

337a puntata TV (5.5.2012)

“Visto da Roma”: la passione per comunicare è parte da sempre del DNA del cristianesimo. Ma come rendere più moderna ed efficace questa passione comunicativa? Ne ha discusso nei giorni scorsi a Roma un convegno di esperti.

Il “servizio principale” di oggi che ci porta nel cuore di un’antichissima civiltà cristiana: l’Armenia. Venezia ha ospitato negli scorsi mesi una mostra sugli straordinari traguardi raggiunti dalla civiltà armena nel campo spirituale, artistico e architettonico. L’Armenia ha abbracciato il cristianesimo nel quarto secolo ed è dunque la prima nazione cristiana, quasi ottant’anni prima dell’Editto di Teodosio che dichiarò il cristianesimo religione ufficiale dell’impero romano. Il servizio è di Werner Weick.

La mostra di Venezia è conclusa ma una parte dei preziosi manoscritti di cui ci ha parlato il servizio rimarrà esposta per tutta l’estate all’Isola di San Lazzaro. Vale quindi la pena visitarla di persona nel V centenario del primo libro in lingua armena stampato proprio a Venezia nel 1512.

Un’ultima segnalazione ci riporta nella Svizzera italiana. Chissà quanti di voi conoscono il santuario della Madonna d’Ongero nei boschi di Carona. Anche quest’anno, dal primo maggio a settembre il santuario è aperto a tutti nei fine-settimana grazie alla Comunità Palabra Viva, che assicura un servizio di accoglienza ai visitatori.