437a puntata TV (5.4.2014)

437a puntata TV (5.4.2014)

Ogni anno in Ticino sono una decina le persone che ottengono la “nullità matrimoniale”. Non è un “divorzio cattaolico”. Si tratta in pratica di una procedura molto seria per dichiarare nullo un matrimonio, cioè mai avvenuto, così da dare una nuova possibilità a chi la desidera. Per tanti motivi, su questo iter aleggia spesso un velo di mistero, se non di sospetto, ma la realtà è ben diversa. L’obiettivo della Chiesa è infatti solo uno: mettersi al servizio delle persone, anche di chi ha una storia matrimoniale complessa. Un tema oggi particolarmente attuale, e che nel futuro potrebbe aprirsi a ulteriori sviluppi. Papa Francesco ha chiesto infatti se non sia opportuno oggi uno snellimento dell’iter giuridico attualmente in vigore.

Nella rubrica “Cieli Aperti” con don Rolando Leo e i suoi studenti, si affronta il messaggio di Papa Francesco per la Giornata mondiale della gioventù che si celebra nelle diocesi domenica prossima, 13 aprile.

“L’urna di don Bosco in Ticino”: duecento anni fa nasceva San Giovanni Bosco, uno dei grandi “santi sociali” della Torino dell’Ottocento, figura di spicco nel mondo dell’educazione dei giovani. Oggi i Salesiani, la congregazione fondata da don Bosco, sono diffusi in tutto il mondo e anche in Ticino. E proprio da noi, la scorsa settimana, ha fatto tappa un singolare pellegrinaggio: una copia dell’urna con le reliquie di don Bosco. Ma il Santo dei giovani non ha ispirato solo grandi scuole.